Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

09-10-2018

Coxartrosi: terapie

Buongiorno,

ho 55 anni e dall'età di 20 anni ho iniziato a soffrire di fortissimi dolori alla schiena. da poco ho effettuato una visita specialistica e mi hanno consigliato l'intervento chirurgico ma vorrei sapere se ci sono altre vie prima di tentare la chirurgia. di seguito copio e incollo il referto. aggiungo altro che mi è stata disagnosticata la sindrome di Scheurman Accentuazione della cifosi dorsale. Nel tratto dorsale. da D6 a D11 , i corpi vertebrali sono lievemente deformati, ridotti in altezza con irregolarità delle limitanti somatiche, in rapporto a esiti di osteocondrosi.

A tale livello i dischi intersomatici sono ridotti di spessore e disidratati. segni avanzati di spondilodiscoartrosi C6-C7 a tale livello si osserva protusione disco-osteofitosica ad ampio raggio che impronta lievemente il sacco durale e restringe i neuroforami e lievemente anche il canale centrale. Modesta protusione disco -osteofitosica , più accentuata in paramediana sn, si osserva anche a livello C5-C6 . A livello D1 D2 si osserva una protusione discale focale, foraminale destra che giunge a contatto con la radice nervosa corrispondente. A livello D4 D5 si osserva protusione discale focale paramediana sn che impronta lievemente la corda midollare. Diffusi segni di degenerazione discale lombare . avanzati segni di spondilodiscoartrosi L4.L5 ed L5 - S1 . lieve listesi L4 L5 ; a tale livello si osserva focalità erniaria a maggiore estrinsecazione mediana che impegna i neuroforami ed impronta i il sacco durale. Si associano alterazioni tipo ModicII , e osteocondrosi delle contrapposte limitanti somatiche .

A livello L2 .L3 si osserva protusione discale foraminale sinistra che restringe il neuroforame e prende rapporto con la radice sn di L3. A livello L3 L4 si osserva ernia paramediana . foraminale destra estrusa e migrata caudalmente , che si estende nel canale centrale , disloca la radice di L4 ed impronta il sacco durale. A livello L5 .S1 si osserva protusione discale ad ampio raggio che impronta il sacco durale e restringe i neuroforami. Concomitano diffusi segni di artrosi interapofisaria . Normale il segnale del midollo spinale , Cono midollare ed epicono nei limiti della norma . Aspetto dismorfico del coccige, deviato ventralmente .

Risposta di:
Dr. Daniele Prosetti
Specialista in Neuroradiologia e Radiodiagnostica
Risposta

Non ci dice che tipo di intervento chirurgico sia stato suggerito (forse ernia discale L3-L4 estrusa?). Dal referto si evince che il dolore è multifattoriale, per cui l'intervento ne risolverà comunque solo una parte. Non è possibile guarire e risolvere definitivamente. I dolori si controllano con antidolorifici (antinfiammatori semplici o, eventualmente, oppioidi), che il suo Medico di base le potrà prescrivere.

TAG: Adulti | Chirurgia | Esami | Farmacologia | Neurochirurgia | Ossa | Radiodiagnostica | Schiena | Sistema Muscolo-Scheletrico | Sistema nervoso | Terapie
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!