L’ESPERTO RISPONDE

Cura antibiotica per secrezioni uretrali

Dopo una serie di incontri occasionali nei quali si sono verificati reciproci rapporti orali non protetti, ho avuto un breve episodio di secrezioni uretrali anomale. Il primo molto lieve con un filo di bavetta trasparente sul glande, nel pomeriggio una goccia lattiginosa bianca e al mattino successivo secrezioni più evidenti. Mi sono rivolto al medico il quale mi ha prescritto una cura a base di Bactrim. La prima capsula l'ho assunta al mattino; il pomeriggio ho avuto un attacco di febbre che si è protratto fino alle 4.00 del mattino successivo. Ho assunto in questo lasso di tempo due compresse di Tachipirina 1000.Il giorno successivo un herpes labiale, che si è esteso a tutta il perimetro della bocca il giorno seguente. Mi sono rivolto al pronto soccorso per sospetta allergia da farmaco. Sospesa la cura mi sono stati prescritti i seguenti esami: (ECLIA-Cobas Roche) per HBsAg, HIV ab/ag, Anti HBc; (ELISA) per Lue screening; tutti con esito NEGATIVO. Esame culturale con esito NEGATIVO per i seguenti parametri: Grdnerella Vaginalis, Streptococcus Agalactiae, Neisseria Gonorrheae DNA, ricerca miceti.La domanda: ho confuso i sintomi, o è stata sufficiente la cura antibiotica di tre giorni? Sfiorare lievemente per due - tre secondi il clitoride con la lingua mi espone ad un rischio contagio ist in % minore rispetto ad un rapporto orale più intenso?

Risposta del medico
Specialista in Dermatologia e venereologia

Buonasera. Gli esami per la ricerca delle malattie veneree vengono richiesti al momento della visita venereologica tenendo conto anche del quadro clinico, ed effettuati con una tempistica compatibile con il periodo di incubazione (nel senso che solitamente non vengono effettuati immediatamente dopo il rapporto a rischio, per evitare falsi negativi).Secrezione uretrale non sempre è sinonimo di infezione, e a volte può verificarsi persino in presenza di un fenomeno irritativo, traumatico o infiammatorio. Al momento della visita venereologica di controllo, porti con sé l'esito degli esami richiesti dal Suo medico, in modo da valutare con il collega come proseguire con la terapia. Cordiali saluti.

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
psoriasi-cura--
Come si cura la psoriasi?
2 minuti
Emergenza topi: i rischi per i cittadini
1 minuto
Emergenza topi: i rischi per i cittadini
Fototerapia per la cura dei disturbi della pelle
2 minuti
Fototerapia per la cura dei disturbi della pelle
Rimedi per il raffreddore
2 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Malattie infettive e Biochimica clinica
Prov. di Torino
Specialista in Malattie infettive e Dermatologia e venereologia
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Medicina alternativa (agopuntura, omeopatia...) e Malattie infettive
Brescia (BS)
Specialista in Biochimica clinica
Prov. di Treviso
Specialista in Malattie infettive
Roma (RM)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Dermatologia e venereologia
Milano (MI)
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Dermatologia e venereologia
Messina (ME)
Specialista in Dermatologia e venereologia
Barga (LU)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Cardiologia e Farmacologia
Lecce (LE)
Specialista in Malattie infettive
Salerno (SA)