09-05-2003

Dopo aver eseguito una serie di tamponi uretrali e

Dopo aver eseguito una serie di tamponi uretrali e vaginali (per una sospetta vaginosi batterica) si è evidenziato una positività di quello uretrale prima a Candida albicans e streptococcus agalactiae B e, dopo una cura locale ed antibiotica, ad enterococcus faecalis.
Vorrei sapere se questo tipo di Infezione può dare luogo a fenomeni di Incontinenza urinaria, visto che da una semplice prova di sforzo fatta dalla ginecologa non si è osservato perdita e qual è la cura migliore nel caso si sospetti l$incontinenza sia legata a una infezione uretrale. Dal momento che l$eventuale vaginosi può anch$essa dare luogo a delle perdite vaginali, esiste un modo sicuro per capire di che natura sono le perdite che ho? Grazie per la disponibilità
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
L’incontinenza può essere secondaria alle infezioni e curando queste il problema, se non ha altre cause, si risolve. Le perdite vaginali sono dovute alla vaginosi e anche in questo caso la cura è antibiotica.
TAG: Ginecologia e ostetricia | Reni e vie urinarie | Salute femminile | Urologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!