Buongiorno, a gennaio 2016 ho scoperto di avere una grossa ernia in L5-S1. I sintomi di forte dolore alla gamba e alla schiena sono cominciati mesi prima, esattamente a settembre 2015. Il neurochirurgo mi ha consigliato l'intervento, ma ho voluto provare prima cure alternative tra le quali, ginnastica posturale, tecarterapia, terapie dall'osteopata e infine ossigeno ozono terapia. Al termine di quest'ultima ho cominciato a provare benefici.Attualmente non ho più dolore, ma saltuariamente mi si intorpidiscono entrambe le ginocchia e raramente mi si informicolisce la gamba dal ginocchio al piede. Camminando per un po' questi sintomi svaniscono. Ormai è passato un anno e mezzo dai primi sintomi, posso sperare che l'ernia col tempo si atrofizzi? Nel frattempo rischio di compromettere troppo il nervo? Cosa mi succede se si lesiona il nervo? Grazie