Da circa agosto del 2009 soffro di disturbi che si concentrano essenzialmente nella parte prostata, vescica e ano.Nel dettaglio il tutto nasce come stimolo continuo alla minzione e sensazione di pesantezza vescicale e prostata.Le sensazioni sono però associate a sensazione di pienezza del canale rettale.In maniera ciclica si ripresentano questi... Leggi di più sintomi più o meno intensamente.Come primi approcci ho effettuato analisi e visite urologiche non riuscendo però a venire a capo della soluzione.Nel dettaglio ho eseguito ecografia della prostata della vescica e de reni, una ecografia prostaica rettale, una flussometria, esami del sangue e psa ecc.Da tutte le ricerche di carattere urologico non è emerso niente di patologico.Il problema però continua ad assillarmi e ho problemi che si accentuano particolarmente nello stare in piedi portandomi una stanchezza alle gambe e un accentuarsi alla necessità alla minzione. La minzione si accentua anche nel viaggiare in macchina creandomi un fastidio e uno stimolo alla base del pene e all’interno dell’ano.Precisamente riguardo ai problemi rettali ho sensazione di pienezza come se dovessi andare in bagno.Altro sintomo spesso presente è una sorta di fastidio tipo muscolare alla base dell’osso sacro e di bruciore o irritazione sia del medesimo punto che dell'uscita del canale.Tutti i disturbi spariscono o si attenuano praticamente del tutto con il riposo notturno.La mattina infatti mi alzo e non ho problemi fino a quando salgo in macchina, di li i problemi iniziano e vanno a peggiorare con il passare delle ore della giornata.La mia vita è un inferno e gli urologi mi dicono che devo convivere con questo problema in quanto probabilmente io soffro di queste conseguenze dovuti a stili di vita ecc.Ora premesso che cerco di condurre una vita corretta e normale, non ho vizi di alcun genere fumo alcol rapporti sessuali inusuali ecc.Mi chiedo: possibile che a 37 anni la mia vita deve essere questa? Leggendo su internet ho scoperto che problemi di questo tipo potrebbero essere imputabili anche a disturbi di carattere anali.Mi saprebbe dire se è il caso di perseguire questo tipo di ricerca?Quali tipi di analisi potrei fare?Cordiali saluti