Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

Sesso e sessualità di coppia

sesso e sessualita di coppia

Bisogna subito dire che una buona attività sessuale oltre che fare bene alla salute favorisce la complicità ed è un nutrimento essenziale per il benessere della coppia.  Per le persone che si amano il rapporto sessuale rappresenta un modo unico per dimostrare il proprio amore. Il lato emozionale è il fattore che più influisce sui rapporti sia nell’uomo che nella donna. Inoltre avere una regolare attività sessuale crea dei grandi benefici alla salute sia nell’uomo che nella donna. Ecco alcuni effetti benefici dell'attività sessuale:

  • rilassante: attraverso l’orgasmo vengono rilasciate delle sostanze chimiche, le endorfine, che presentano nel corpo umano delle funzioni antidolorifiche e rilassanti;
  • antistress: attraverso una regolare attività sessuale si può rilasciare sia la tensione sia l’aggressività;
  • benessere organico: nelle donne che presentano una regolare attività sessuale gli organi genitali si presentano più lubrificati e flessibili;
  • forma fisica: avere dei rapporti sessuali equivale ad eseguire degli esercizi fisici quindi fa bene sia a livello cardiaco che a livello muscolare;
  • benessere psico-fisico: nelle donne avere dei rapporti sessuali regolari fa si che i livelli di estrogeni si alzino facendo migliorare di conseguenza sia gli squilibri della menopausa che l’aspetto fisico stesso.

Eccitazione sessuale: come nasce il desiderio?

Possiamo dire che sia nella donna che nell’uomo l’eccitazione sessuale risulta molto simile e si attua in tre fasi: il desiderio, l’eccitazione, l’orgasmo e la risoluzione.

  • Desiderio: rappresenta la fase preliminare nella quale l’idea del sesso comincia a farsi presente nella mente venendo stimolata dalla persona, da un contatto o da un profumo.
  • Eccitazione: in questa fase si presentano dei cambiamenti comune nei due sessi come la sudorazione, l’indurimento dei capezzoli, l’aumento della frequenza cardiaca. Questi cambiamenti fisici fanno si che sia il corpo della donna, sia dell’uomo, risultino molto sensibili al tocco e alla stimolazione;
  • Orgasmo: con l’incrementarsi delle fasi di eccitazione, in entrambi i partners si arriva all’apice del piacere cioè l’orgasmo con contrazioni simili nei due sessi; l’orgasmo nell’uomo si attua attraverso l’eiaculazione del liquido seminale, presente la maggior parte delle volte e quindi nella zone dei genitali mentre la donna potrebbe presentare orgasmi anche in altre parti del corpo;
  • Risoluzione: raggiunto l’orgasmo il corpo dell’uomo ritorna in condizioni normali mentre quello della donna impiega più tempo in quanto potrebbe presentare anche più di un orgasmo.

Benché l’eccitazione sia molto simile tra i due sessi, esistono inoltre notevoli differenze in particolar modo nei tempi delle principali fasi della risposta sessuale. Gli uomini tendono ad eccitarsi molto più presto delle donne ed a questa fase segue un periodo relativamente lungo di plateau prima dell’orgasmo. Nel sesso femminile invece è necessario un periodo di tempo molto più lungo ed una stimolazione maggiore, per arrivare all’eccitazione completa; mentre la fase cosidetta di plateau, cioè quella compresa tra l’eccitazione e l’orgasmo risulta molto più breve di quella maschile.

Cause e fattori che possono condizionare la qualità del rapporto sessuale

  • Malattie ed uso di terapie farmacologiche. Come è noto, varie malattie e l’uso di terapie farmacologiche possono causare ed influenzare, se prese per lunghi periodi, il benessere sessuale.
  • Fumo, droghe ed abuso di alcol possono provocare a lungo andare un calo del desiderio sessuale, dell’erezione sino a provocare una vera e propria disfunzione erettile.
  • Attività fisica e giusta alimentazione. Una giusta alimentazione e una valida attività fisica aiutano a tenere lontana l’obesità; inoltre un corpo snello ed in forma fisica favorisce l’autostima e una grande sicurezza dell’essere, soprattutto nelle donne.
  • Non essere troppo rigidi con se stessi: lasciarsi andare favorisce le sensazioni sessuali.     

Disturbi della sessualità femminile

Come già detto prima il lato emozionale è il fattore che più influisce sui rapporti, ma talvolta i problemi sessuali possono avere una natura puramente fisica o mentaleNelle donne, soprattutto, la sessualità si esprime su ben tre livelli: cervello, emozione e corpo; questi tre componenti sono in strettissima relazione tra loro, possono scattare improvvisamente ma improvvisamente possono anche deprimersi in qualsiasi momento e per vari motivi.

Tra le donne i disturbi più rilevanti vengono messi in evidenza a livello della sfera emotiva ed infatti ansia, rabbia, dispiaceri, risentimenti, conflitti irrisolti con il partner, paura di fallire, lo stress lavorativo possono contribuire ad avere una sessualità insoddisfacente. Inoltre nel 18/20 % circa delle donne è presente il disturbo da desiderio sessuale ipoattivo, ovvero la persistente carenza di fantasie sessuali e di attività sessuale. Altri due disturbi nella donna sono rappresentati rispettivamente dall’anorgasmia e dal vaginismo; la prima consiste in una difficoltà ricorrente a raggiungere l’orgasmo anche con una valida stimolazione sessuale mentre la seconda si manifesta con una contrazione involontaria ricorrente della muscolatura che circonda la vagina nel momento della penetrazione durante l’atto sessuale che provoca nella donna forti dolori durante i rapporti, dispareunia.

Disturbi della sessualità maschile

Anche nell’uomo si possono notare dei disturbi sessuali se non delle disfunzioni sessuali come l’eiaculazione precoce ed il deficit erettile. L’eiaculazione precoce rappresenta la più comune disfunzione sessuale maschile con un'alta percentuale di casi che vanno dal 20% al 30% , questa si suddivide in primaria e secondaria mentre il deficit erettile si manifesta nel 18% / 20% degli uomini e rappresenta l’incapacità maschile di raggiungere o mantenere una erezione adeguata a condurre un rapporto sessuale normale e soddisfacente per la coppia. 

Leggi anche:
Lo spermiogramma o analisi del liquido seminale è l'esame di base per la valutazione della fertilità maschile.
26/07/2018
24/10/2016
TAG: Andrologia | Apparato riproduttivo | Concepimento | Ginecologia e ostetricia | Organi Sessuali | Psicologia | Salute femminile | Salute maschile | Salute mentale | Sessualità | Urologia | Benessere psicofisico