Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

04-02-2013

Dati non sufficienti

E' urgente mia sorella ha 47 anni ha da 11 anni un mioma di 20 cm (cresciuto con il tempo) e sempre controllato ma mai operato per paura di una emorragia viste le precedenti operazioni......Dopo un analisi del sangue è risultata un anemia forte con emoglobina a 8 e ferro 5 ....e sono iniziati i controlli tra cui una gastroscopia con biopsia ....e 4 giorni dopo è finita d' urgenza in ospedale xchè aveva un emorragia dovuta alla biopsia.... in ospedale hanno effettuato altri controlli tra cui una tomografia con contrasto dove hanno diagnosticato un sospetto tumore sotto al mioma........ La vogliono operare d' urgenza questo venerdì.....un operazione che durerebbe almeno 3 ore in cui analizzerebbero anche i miomi ...ma lei è troppo debole ed è sicura di nn farcela .......Perchè nn darle il tempo di rimettersi un pochino? ...lei ora nn ce la fa neanche a stare in piedi.....e ha anche un pò di influenza.....dicono che è urgente...ma io ho paura.....lei si trova in germania......vorrei che venisse in italia....cosa mi consiglia..io vivo a Carrara ..qui da me nn ci sono centri specializzati? dobbiamo fidarci o lasciarla lì????
Risposta di:
Dr. Piero Gaglia
Specialista in Chirurgia generale e Oncologia
Risposta

Gent. Sig.ra


Capisco la Sua piu’ che comprensibile angoscia.

Quello di Sua sorella e’ un quadro clinico complesso e mancano troppe informazioni.
- “… mioma di 20 cm … “
Dove ? Mi sembra di capire sia nella parete gastrica, ma non e’ chiaro.
- “… mai operato per paura di una emorragia viste le precedenti operazioni.... “
Che cos’e’ successo nelle precedenti operazioni ? Sembrerebbe che vi siano state emorragie, tenuto anche conto che “ … è finita d' urgenza in ospedale perchè aveva un emorragia dovuta alla biopsia.... “. Sembrerebbe che Sua sorella abbia una diatesi (predisposizione severa) emorragica. E’ stata fatta una diagnosi ? E’ emofilica ?

Penso (e mi auguro) che le informazioni cliniche in possesso ai medici tedeschi siano piu’ chiare di quelle che Lei mi riferisce. E’ difficile capire le motivazioni dell’urgenza dell’intervento. Anche in Germania vi e’, evidentemente, il problema della comunicazione fra medico e paziente.

Data anche la situazione “critica” di sua sorella, che richiede decisioni in tempo breve ma basate su informazioni precise, mi e’ impossibile darLe un consiglio logico e sensato.
Piu’ che di un centro specializzato (in che cosa ?), Sua sorella ha bisogno di un centro con “buon senso”, ma probabilmente e’ gia’ in un ottimo centro, nonostante tutti i punti interrogativi.

A sua disposizione

Dott. Piero Gaglia
Per eventuali di contatti diretti, e-mail: piero.gaglia@libero.it
 

TAG: Oncologia | Tumori
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!