Buongiorno, 3 giorni fa mio padre(54 anni, forte fumatore) ha subito un intervento con l'introduzione di 4 bypass, 3 prelevati dall'arterie mammarie e 1 dalla safena. L'intervento è perfettamente riuscito.Nelle ore successive all'intervento ha avuto un abbondante sanguinamento e quindi ha avuto bisogno di 3 trasfusioni di sangue e 1 sacca di... Leggi di più plasma.A detta dei medici questo è stato determinato dalla cardioaspirina che ha reso più fluido il sangue.La situazione è rientrata velocemente, tant'è che il giorno dopo sarebbe stato dimesso dalla terapia intensiva.Ieri però presentava difficoltà a respirare e aveva molta aria nel torace, che è stata espulsa tramite sondino nasale e rettale. I problemi respiratori,secondo i medici, sarebbero dovuti al fumo e infatti i polmoni non sarebbero in grado di produrre la giusta quantità di ossigeno x il sangue. Queste "complicazioni" per i medici risultano nella norma e ci dicono che la situazione è sotto controllo (papà è sveglio,non è intubato,è posto in una posizione seduta, deve fare degli eserczii respiratori ed è stato già messo in piedi e fatto camminare).Io sono molto spaventata:prima dell'intervento mi avevano assicurato che i rischi,considerando la perfetta salute di mio padre e la sua età, erano minimi.I problemi insorti dopo l'intervento,secondo voi, sono tali da destare serie preoccupazioni?Considerando che sono passate quasi 72 h dall'intervento mio padre è fuori pericolo?Grazie per la vostra attenzione