Egr. dott. Fattorini, grazie per la risposta. Il mio medico esclude la SIBO. Mi ha consigliato il questran perché non avendo più la cistifellea pensa che siano i sali biliari che non venendo più riassorbiti dall'ileo irritino il colon. Sulla possibilità di ricostituire il microbiota è dubbioso e spesso mi dice di dare tempo all'intestino di riassestarsi.Per motivi di disagio sono chiuso in casa da circa due mesi e il coivolgimento psicologico è notevole. Ho contattato il servizio di farmacovigilanza della Squibb produttrice del Questran che mi ha confermato la possibilità frequente di accusare gas eccessivi nel colon ma non mi hanno saputo dire in che forma liquida o gassosa il questran viene eliminato dalle feci. Capisco che queste ricerche Le possono sembrare eccessive ma la mia preparaz. farmacologica (sono farmacista) mi impone di capire cosa succede nel mio intestino.Dimenticavo di dirle che ho tolto la cistifellea da circa 10 anni e ciò potrebbe spiegare la continua stimolazione del colon e quindi la diarrea che diminuisce con il questran. I probiotici li ho presi durante la degenza e per pochi giorni a casa. Il chirurgo mi dice di aumentare i fermenti 6 bustine di dicoflor al giorno, il gastroenterologo è scettico. Sono costretto ad assumere spesso dei sedativi, la mia idea è che devo far pace con l'organo che è stato bastonato e continua a esserlo. Ma non è semplice. Se ha qualche altra idea! Grazie per avermi ascoltato. Cordialmente