12-09-2012

Difetti di crescita

Buon giorno dott.,ho eseguito un'eco flussimetria a 28 sett+5 ed era tutto nella norma...il bambino pesava 1180 gr al 40 centile, il liquido amniotico era normale,la flussimetria andava bene e gli altri valori erano:DBP:mm 72CC:mm 268CA:mm 241Femore:mm 50Omero:mm 48A distanza di 4 settimane, quindi a 32+5, ho ripetuto la flussimetria ed è venuto fuori che il liquido amniotico era lievemente ridotto(AFI: 90 mm) e il bambino era resciuto poco con questi parametri:PESO STIMATO:1690 gr -20 centileDBP: mm 83CC: mm 303CA: mm 258Femore: mm 59Omero: mm 51Inoltre gli scambi ossigenativi/metabolici materno-fetali sono a posto.Secondo Lei mi devo preoccupare?A distanza di 2 sett devo ripetere l'ecografia per vedere se la situazione è migliorata, ma il mio dubbio è che ci sia qualcosa che non vada nel bambino, anche xk la dott.ssa mi ha detto k stando alle ultime misure la stima dela lunghezza alla nascita è di 40 cm ed è poco...Le premetto che nell'arco di tempo che va dalla prima alla seconda flussimentria ho iniziato una dieta per tenere sotto controllo la glicemia xk dalla curva era risultato un valore leggermente superiore alla norma a 120'...può essere la causa del ritardo della crescita?Grazie in anticipo per la risposta!Aspetto di sapere cosa ne pensa Lei!CS
Risposta di:
Dr. Raffaele Petta
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Risposta

I difetti di crescita che compaiono in quest'epoca sono collegati in genere ad insufficienza placentare;la flussimetria fetale consente di monitorizzare bene lo stato di benessere fetale;dovrà eseguire una ecografia ogni 15 gg. con una flussimetria per valutare sia la crescita che il benessere del feto.

TAG: Ginecologia e ostetricia | Organi Sessuali | Salute femminile