Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

21-10-2013

Dipende dal grado di rischio

Ho 33 anni e vorrei delle informazioni riguardo al tumore del colon e alla sua prevenzione ma non tanto per me perché sono giovane e non credo di dover far controlli almeno per ora ma per quanto riguarda mia madre. Mi spiego meglio: lei (57 anni) è solita andare di corpo tutte le mattine tutti i giorni e ci perde anche tutto il giorno per non perdere l’abitudine. Però adesso è un periodo che va al bagno anche il pomeriggio oltre la mattina, ed io ho iniziato a preoccuparmi perché non mi sembra una cosa normale. Lei mi dice che anche al pomeriggio ci va normalmente, non è che faccia diarrea o altro e associa questa cosa al fatto che ha iniziato di nuovo a prendere il caffè. Comunque non vuole sentire neanche il nostro medico di famiglia perché secondo lei non si tratta di niente di preoccupante. Ma io voglio togliermi questo sassolino dalla scarpa, è una cosa normale andare al bagno tutti i giorni anche due volte al giorno? Ci si deve preoccupare di qualche tumore al colon? Stavo leggendo su internet che ci sono pareri discordanti sul modo di prevenire un tumore al colon, e si va dalla colonscopia alla ricerca del sangue occulto ma sembra che non tutti si trovino concordi. Ricordo che una volta mia madre fece la ricerca del sangue occulto nelle feci come esame di screening nel nostro paese e risultava tutto negativo, ma questo prima che iniziasse ad andare al bagno più di una volta al giorno. Insomma Dottore io Le scrivo perché spero che questa sia solo una mia ansia, un mio scrupolo eccessivo perché sono parecchio preoccupata e vedo mia madre troppo tranquilla e quindi non vuole fare controlli o perlomeno parlarne col medico di famiglia. Spero di essere rassicurata dalle Sue parole. Cari saluti
Risposta di:
Dr. Piero Gaglia
Specialista in Chirurgia generale e Oncologia
Risposta

Se fra i consanguinei non vi sono casi di tumore colo-rettale, ne' malattie predisponenti come la rettocolite ulcerosa o la celiachia, si puo' considerare Sua madre NON a rischio aumentato di incorrere in un tumore del colon-retto.

E' vero che che non vi e' un consenso su cosa sia meglio come prevenzione. Penso che la scelta migliore sia fare una coloscopia fra i 50 e i 60 anni, da ripetere dopo dieci anni se negativa.

Non credo pero' che Sua madre accetterebbe di fare una coloscopia. Le faccia ripetere la ricerca del sangue occulto nelle feci ogni anno.

Cordialita'

dott. Piero Gaglia

TAG: Chirurgia generale | Gastroenterologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!