L’ESPERTO RISPONDE

Dispesia: posso escludere patologie gravi al fegato o pancreas?

Buonasera sono una donna di 40 anni, da poco più di un mese, all'improvviso dopo un attacco di colite, soffro di aerofagia con molte eruttazioni anche a stomaco vuoto, senza però gusto acido né bruciore. Mi danno noia, imbarazzo e sovente anche un senso di pieno e leggera nausea, anche se poi mangio in modo abbastanza normale e non ho perso peso.Certe volte mi sveglio la notte o di prima mattina ed erutto aria, altre sento fame e poi all'improvviso una bolla di aria che si forma in fondo allo stomaco e devo farla uscire a fatica per poi mangiare, talvolta ho anche un dolorino in zona vita-ombelico come fossi costretta o costipata, ma sto andando in bagno tantissimo.Tale dolore mi da un po' di nausea per il senso di pressione sotto lo stomaco, poi passa se riesco ad eruttare magari massaggiando o se esce gas dall'intestino, ma la cosa non è immediata. Ora stavo assumendo mylicon compresso da una settimana date dal mio medico di base. Lui ha detto che tutto dipende dalla sindrome del colon irritabile di cui soffro da sempre e che in questo periodo, a giorni, si fa sentire con evacuazioni frequenti, alle volte flatulenza e crampetti dopo un periodo abbastanza lungo di stitichezza avuto in gravidanza e nei mesi successivi al parto. Ma non avevo mai avuto sintomi digestivi se non per pochissimi giorni e avveo sempre pensato a virus, freddo o altre piccole problematiche.Sono andata da un gastroenterologo e sto aspettando esame intolleranze alimentari fatto però per conto mio. Il gastroenterologo dalla sintomatologia ha escluso ernia iatale (dubbio del mio medico curante) e non mi ha prescritto nulla se non fermenti e antigas. Dice che è proprio colon irritabile. Ma io non ho capito come a 40 anni all'improvviso possono sorgere questi sintomi così persistenti. Al di là di gastrite o ernia, la cosa che temo sono tumori al fegato o al pancreas, perché ho avuto un paio di conoscenze molto vicine morte giovani di queste malattie e all'inizio una di queste aveva solo vaghi problemi digestivi anche se il mio medico mi ha detto che probabilmente li aveva indipendentemente dal tumore visto che i sintomi sono quasi inesistenti e quando appaiono peggiorano in poco tempo.Voi cosa ne pensate? Scusate ma davvero ho sempre avuto un ottimo stomaco e non so come uscire da questo impiccio! Grazie di cuore per un eventuale risposta.

Risposta del medico
Specialista in Gastroenterologia e Pediatria

Gentile lettrice i suoi disturbi non hanno nulla a che vedere con tumori del fegato o del pancreas ma sono certamente legati all'infezione acuta che ha presentato 1 mese fa. Purtroppo i farmaci antigas servono a poco. L'ernia jatale può essere diagnosticata da una gastroscopia o da un esame radiologico ma non ad una visita medica. Perfino le prove di allergia alimentare lasciano il tempo che trovano.Che fare? Suddividere i pasti mangiando poco e spesso, ridurre per qualche settimana latte animale e derivati, aiutarsi con prodotti naturali come limone e zenzero. Se i disturbi dovessero persistere ancora per altre 2 settimane è indicata una gastroscopia con biopsie. Cordiali saluti

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Diagnosi precoce del tumore al pancreas: un selfie può salvare la vita
Diagnosi precoce del tumore al pancreas: un selfie può salvare la vita
3 minuti
Come Interpretare I Valori Delle Transaminasi
Come Interpretare I Valori Delle Transaminasi
1 minuto
Antistaminico e cortisone: guida al corretto utilizzo
Antistaminico e cortisone: guida al corretto utilizzo
1 minuto
Fototerapia per la cura dei disturbi della pelle
Fototerapia per la cura dei disturbi della pelle
2 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Pediatria e Gastroenterologia
Milano (MI)
Specialista in Gastroenterologia e Medicina interna
Milano (MI)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Medicina dello sport e Gastroenterologia
Prov. di Roma
Specialista in Colonproctologia e Chirurgia dell'apparato digerente
Cantù (CO)
Specialista in Gastroenterologia e Chirurgia generale
Messina (ME)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Dermatologia e venereologia
Messina (ME)
Specialista in Gastroenterologia
Termoli (CB)
Specialista in Gastroenterologia e Epatologia
Roma (RM)
Specialista in Gastroenterologia
Catania (CT)
Specialista in Medicina interna e Gastroenterologia
Spinea (VE)