16-11-2017

DIVERTICOLITE

DOTTORE, HO 53 ANNI E DA DUE ANNI SOFFRO DI DIVERTICOLITE.NONOSTANTE LE CURE E LE RIGOROSISSIME ATTENZIONI ALL'ALIMENTAZIONE FREQUENTEMENTE I DIVERTICOLI SI INFIAMMANO. HO CHIESTO UNA VISITA CHIRURGICA PER RISOLVERE ALMENO IN PARTE IL PROBLEMA.MI E' STATO DETTO CHE SOLO IN PRESENZA DI PERFORAZIONI ASCESSI BLOCCHI INTESTINALI E FISTOLE,OVVERO SOLO IN URGENZA ,SI PUO' OPERARE. MA E' POSSIBILE CHE NON SI TENGA CONTO DELLA QUALITA' DI VITA DI UN ESSERE? CHE PER SPERARE DI RISOLVERE ANCHE SE IN PARTE IL PROBLEMA DEI DOLORI SI DEBBA SPERARE DI FINIRE IN URGENZA IN OSPEDALE? E' VERO CHE SI OPERA SOLO IN QUESTE CONDIZIONI? C'E' QUALCUNO CHE POSSA RIDARMI LA POSSIBILITA' DI RITORNARE A VIVERE DIGNITOSAMENTE'?

Risposta di:
Dr. Luigino Bellizzi
Specialista in Chirurgia generale
Risposta

La diverticolite acuta rappresenta in assoluto la complicanza più frequente della diverticolosi del colon rispetto alla stenosi e all'emorragia.Se persiste nonostante le terapie farmacologiche e dietetiche, è consigliabile il trattamento chirurgico in elezione di resezione del tratto di colon interessato. Cordiali saluti

TAG: Chirurgia dell'apparato digerente | Chirurgia generale | Dieta | Gastroenterologia | Nutrizione
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!