Buongiorno a tutti, voglio raccontare il mio calvario che ormai dura da 5 anni.Soffro tutti i giorni di dolori fortissimi al palato e al naso e all'altezza della mascella lato dx, sono delle contrazioni fortissime accompagnate da continue pulsazioni. Sono stato operato 4 anni fa di un intervento ai turbinati per eliminare questo dolore ma senza... Leggi di più alcun beneficio, mi hanno devitalizzato due denti dell'arcata superiore destra ma senza alcun risultato, poi credendo che fosse il trigemino mi hanno sottoposto a 25 siringhe di acido ialuronico sparate direttamente all'altezza della mascella, un dolore terribile. Un neurologo mi ha prescritto del Tolep che ho assunto per 6 mesi fino ad arrivare a 600mg al mattino normast 600 al pomeriggio e ancora tolep 600 alla sera. Ho fatto di tutto, sono andato da almeno 6 otorini, cambiato più volte il neurologo, ma nessuno riesce a venire a capo di questo dolore fortissimo. Dall'ultima visita che ho fatto presso un medico per la terapia del dolore, stando a quello che dice che la mia non è una nevralgia del trigemino ma bensi una nevralgia del ganglio sfenopalatino, da curare con delle applicazioni di pomata EMLA tramite cotton fioc, all'interno della narice destra. Riesco a trovare sollievo per un pò, ma poi il dolore ricomincia. Al Policlinico di Napoli hanno escluso la nevralgia trigeminale ma nessuno mi sa curare. Nell'arco di questi anni mi è stato detto di tutto dalla nevralgia alla rinite cronica, possibile che ogni medico faccia valutazioni del tutto diverse. Ho fatto tutti gli esami possibili, rmn + volte l'ultima con tecnica flair, ortopantomografie, tac massiccio frontale, veramente di tutto, e il risultato è stato sempre negativo nel senso che non si evince alcun conflitto neurovascolare. L'unica cosa che chiedo è se c'è qualcuno qui a Napoli che sia veramente disposto ad aiutarmi e a prendere la mia situazione a cuore, visto che sono un ragazzo di 28 anni soffro già da 5 anni di questo dolore e il solo pensiero che la mia vita debba essere accompagnata da questo tremendo dolore, mi fa star male, è appunto la continuità e la costanza del dolore che ti spingono a fare pensieri "bruttissimi" come quelli di farla finita. Questa cosa mi ha cambiato del tutto, nn riesco ad essere più solare e spensierato come prima, vi prego e vi supplico a chiunque ritine di potermi aiutare di farmi sapere.