Salve sono una ragazza di 20 anni (altezza 1,69; peso 53 kg) . Circa una mese fa ho eseguito una colecistectomia a seguito di una diagnosi di calcoli biliari (soffro anche di reflusso grastoesofageo e ho un'ernia iatale). Già da prima dell'intervento accusavo forti dolori al petto e in corrispondenza nel dorso soprattutto durante la notte e le prime ore del mattino. Per le prime 2 settimane, a parte i dolori dell'operazione, non ho più accusato questi fastidi, ma da qualche giorno sono ritornati e aumentano sempre di più in frequenza, durata e intensità. Inoltre credo di avere del reflusso biliare (che non avevo prima dell'intervento) in quanto sento proprio il "sapore" della bile che risale costantemente. (ho avuto qualche complicazione il giorno dopo l'intervento ho vomitato bile continuamente ma da quel giorno non avevo più avvertito il "sapore" della bile fino a qualche giorno fa.) Ovviamente ho prenotato un consulto nell' ospedale dove sono stata operate ma la prima disponibilità è per sabato. Volevo sapere se devo preoccuparmi e andare immediatamente oppure posso attendere fino a sabato. Mi sono inoltre stati prescritti, e attualmente assumo, un inibitore di Pompa protonica (Pariet) e delle bustine da assumere dopo i pasti (Marial).