Buonasera dottori. Il 1° giugno sono stato operato di ernia inguinale sx, che non mi ha causato particolari problemi nella guarigione a parte un grosso ematoma, dalla base del pene fino a ricoprire tutto lo scroto, guarito in circa 1 mese. Da metà luglio però sto avendo problemi che mi stanno condizionando molto nella vita di tutti i giorni e al lavoro: dolore ad entrambi i testicoli, che sento indolenziti, dolore nel retto/ano, a volte come una "scossa" a volte tipo emorroidi, difficoltà ad iniziare la minzione, come se ci fosse un piccolo blocco. Un urologo mi ha diagnosticato un'orchite, ma pur seguendo la cura di ciproxin 2 volte al giorno, rocefin, topster supposte e dicloreum il dolore si è affievolito non ma non scomparso. Ho effettuato pochi giorni fa un'ecografia a testicoli, vescica, prostata ed inguine e non è comparso assolutamente nulla di strano (se non un problema di ragadi dopo aver messo le supposte, questo mi è stato detto dall'urologo che mi ha rivisto). Cosa posso fare per uscire da questa situazione? Le sto provando tutte. Grazie mille a chi darà il suo parere