Buongiorno,pochi giorni fa mi sono rivolto ad uno specialista per curare quello che il dottore ha definito un prolasso retto-emmorroidario. Lo specialista ha intenzione di usare la tecnica Longo e questo mi rallegrava conscendo il minor dolore post-operatorio di questo metodo. Lo specialista mi ha invece detto che non eseguirà una unica sezione... Leggi di più circolare, ma una doppia incisione (formerà una incisione a forma di 8, invece che circolare) perchè questo secondo lui causa meno casi di stenosi. Mi ha anche detto che che invece che sezionare 2 cm di tessuto ne sezionerà 4, per non incorrere nel rischio che un prolasso a monte non visto vada ad inficiare sull'intervento. Questo però causerà un maggior dolore e, poi, per non sforzare la muscolatura nei primi giorni, dovrò usare anche un catetere. Insomma, la Longo che normalmente dovrebbe prevedere 1 o 2 giorni di ricovero, pochi giorni di riposo ed essere quasi indolaore, questo specialista me la fa diventare 3 giorni di ricovero con con catetere, con dolore e ripresa delle normali attività dopo 15 giorni (come mi ha spiegato). Mah, non è che per caso sono finito nelle mani di uno che vuole sperimentare sui propri pazienti una propria nuova tecnica? Cosa dovrei fare? Rivolgermi altrove o affidarmi a questo specialista? Grazie e cordiali saluti.