gent.mo Dottore, assumo Dropaxin da circa 3 anni (20 gocce al giorno). Ho iniziato la cura a causa di frequenti attacchi d'ansia, sensazioni di vomito alla vista del cibo. Gli attacchi d'ansia non sono più ricomparsi per cui considero il farmaco efficace. Ho riscontrato 2 effetti collaterali: aumento ponderale e ciclo mestruale caratterizzato da irregolarità: le mestruazioni compaiono ogni 3 settimane. Ho deciso, quest'estate, di ridurre, in modo graduale e su consiglio del neurologo, la quantità di gocce e il ciclo è tornato regolare. A settembre però ho avuto la necessità di tornare ad assumere 20 gocce; mi sentivo molto irritabile pur non avendo attacchi di panico. In effetti sul bugiardino ho letto che il farmaco può causare emorragie. La ginecologa mi ha detto che qs tipo di farmaci può creare problemi di qs tipo, non evidenziando altre disfunzioni. Quando ho iniziato la cura credevo di poter sospendere senza problemi dopo 1 anno circa ma mi rendo conto che senza queste gocce non riesco a raggiungere lo stesso benessere fisico e psicologico. Cosa pensa Lei in merito a questo mio effetto collaterale? Esistono farmaci omeopatici che possano sostituire gradualmente il dropaxin? Grazie!