Gentile dottore, sono una ragazza di 29 anni.. Da circa due mesi mi è stata diagnosticata l'endometriosi, ecograficamente si vede un nudulo di 2 cm circa nel setto retto-vaginale, con la risonanza un ispessimento con un noduletto di 7mm circa sul legamento utero-sacrale di sinistra. Tutti i sintomi invalidanti della patologia sono sbocciati subito... Leggi di più dopo il taglio cesareo d'urgenza fatto nel novembre 2013; inizialmente dolore ovulotorio e fastidio alla penetrazione profonda...poi a ruota in aggiunta: dismenorrea, dischezia, sanguinamenti rettali, coliche e dispareunia...e il ca 125 molto elevato....Adesso sto aspettando il prossimo ciclo mestruale per iniziare la cura con "visanne" che mi è stata prescritta per un anno senza interruzioni. Premetto che ho sempre avuto rapporti soddisfacenti fino a tutta la gravidanza. Ma ultimamente mi sono resa conto che mi è impossibile avere rapporti sessuali per forti bruciori (anche manualmente è impossibile!). Mi sento contratta come se fosse la prima volta e mi è calato molto anche il desiderio sessuale nonostante ami molto mio marito. Domanda: ma può essere l'endometriosi che avanza così rapidamente dopo ogni ciclo da compromettere anche vagina e vulva? con la visanne si attenuerà anche questo disturbo? grazie...