Buonasera, ho avuto rapporti sessuali a rischio perché effettuati senza precauzioni e attesi i dovuti giorni ho fatto le analisi per le malattie sessualmente trasmesse. Quando sono andata a ritirare le analisi ho chiesto come mai non c'era anche quella per vedere se avessi contratto l'epatite C e sia l'infettivologo che l'epatologo mi hanno detto di stare tranquilla perché sessualmente anche con comportamenti promiscui o anche in presenza di sangue mestruale o altre ferite durante l'atto sessuale, il rischio di contrarre l'epatite C è praticamente assente, la possibilità rimane teorica come nel caso di rapporti orali. E quindi non ci ho pensato più ma ho voluto chiamare anche il telefono aids dell'istituto superiore di sanità ed hanno detto che sessualmente per l'epatite c contagiarsi è estremamente improbabile e quindi clinicamente irrilevante anche in presenza di ferite o mestruazioni o altro. Confermate questo anche voi così sto più tranquilla? Grazie