Buongiorno,ho 40 anni ed in buona forma, sto soffrendo da un paio di mesi dei sintomi del reflusso e solo per pochi giorni, nella fase acuta, di pirosi notturna. Dopo un egcs mi è stata diagnosticata un esofagite di grado B e null'altro, il gastroenterologo frettolosamente mi ha lasciato una cura scrivendo "utile pantorc 40mg per 2 mesi". Supposto... Leggi di più passata la fase acuta e che non abbia più i sintomi del reflusso o solo lievi (nodo in gola e pressione alla schiena), non potrebbe essere sufficiente l'utilizzo di una dieta per evitare l'acidità o al più l'assunzione di un "cicratizzante" orale (posto ne esistano, es: esoxx one) piuttosto che una cura di ipp di 2 mesi? L'esofagite potrebbe peggiorare comunque in assenza di evidente pirosi?Visto che alcuni farmaci portano ad alterazioni della pigmentazione, è possibile esporsi al sole per più giorni, causa imminente vacanza al mare, in terapia con ipp (pantorc 40mg)? Grazie e Cordiali Saluti.