Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

06-02-2017

Formazioni intraparenchimali aumentate

Salve, vi contatto per avere delle informazioni. Mio padre ha un tumore al polmone sx da circa 7-8 mesi (cellule partite da un tumore precedente avuto al collo). Ha fatto 6 mesi di chemioterapia (iniziata a luglio), dopo 3 mesi nella tac è risultato che il tumore si fosse ridotto di un po'. Dopo altri 3 mesi di chemio fa un'altra tac, il medico telefonicamente ci disse che il tumore era fermo là e che avrebbero dovuto cambiare la terapia, invece nel foglio del risultato della tsc c'è scritto tutt'altro, e cioè che le formazioni intraparenchimali "appaiono marcatamente aumentate estendendosi all'intero segmento apico dorsale del LSS con aspetto confluente e irregolare con strie di raccordo plurico."

Chiedo a voi cosa può essere e che vuol dire anche se un po' si capisce e vorrei chiedervi anche un'altra cosa. Da qualche giorno si lamenta di alcuni mal di pancia, può essere sintomo di tumore al polmone o ci potrebbe essere dell'altro? Spero in una vostra risposta il prima possibile, grazie anticipatamente.

Risposta di:
Dr. Mirco Bindi
Specialista in Nutrizione e Scienze dell'alimentazione e Oncologia
Risposta

Gentile Signora, il caso che espone indica una malattia che partita a livello del collo si è estesa al polmone nonostante la chemioterapia effettuata. Anche una prossima terapia conseguirà forse un certo miglioramento soggettivo ma non la guarigione. Dispiace che chi ha telefonato abbia taciuto questa cruda realtà e abbia solo accennato alla necessità di un'altra chemio. Conoscere le reali prospettive permette alle persone di organizzare la propria vita e quelle delle persone amate.

Ultimamente sono stati pubblicati libri che indicano come piccoli brevi digiuni migliorino l'effetto delle terapie. Questo metodo proposto da un medico italiano che lavora in America (dr. Longo) si chiama Mima digiuno. Anche Umberto Veronesi ne ha sostenuto la validità. Cerchi su internet questo argomento, ne parli con i medici che lo seguono in modo da attuare quello che si chiama oncologia integrata. Cordiali saluti
Ps: per i dolori addominali prima di pensare ad una diffusione del tumore, chiami il suo medico di famiglia che certamente sarà in grado di valutare di cosa si tratta.

TAG: Oncologia | Polmoni e bronchi | Tumori
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!