Salve, vorrei esporle il caso di mio marito...è un po complesso ma ci proverò nel modo più semplice da capire.Era l'anno 2006, mese di agosto...mio marito era in un periodo di fortissimo stress e nervi a pezzi. (lavora nella ristorazione)Altezza 1.70 pesava oltre i 100 kg e mangiava malissimo...moltissimi insaccati, salumi, carne, tubetti di... Leggi di più mayonese a volontà, quasi mai verdura, ecc ecc.Di salute (a parte forte sovrappeso) stava bene...ma una sera, era a casa da solo (io ero in vacanza), si stava appisolando sul divano stanco morto della giornata e stava guardando la televisione..ed ha avuto un attacco epilettico. (come detto era da solo, quindi nessuno può dire quanto è durato). Quando l'ho sentito al telefono era in stato un po confusionale...lo avevo sentito un oretta prima e non si ricordava...e dopo piano piano facendogli ricordare gli è tornata la memoria.Poi è andato a dormire ed il giorno dopo guardandosi allo specchio ha visto che aveva la lingua blu...e allroa è andato al pronto soccorso e lo hanno ricoverato all ospedale per accertamenti.Il neurologo gli ha detto che si trattava di una crisi epilettica isolata...EEG e RM non hanno evidenziato nulla di particolare.Ha cominciato a prendere Hurbanil..e il dottore gli ha detto che può darsi sia stato il periodo di forte stress e un po tutto assieme e che cmq potevano essere due crisi isolate. Infatti il neurologo diceva che non era epilettico.Fino a fine ottobre più niente....a fine ottore una seconda crisi...anche li stessa posizione sul divano, stessa successione, ha sentio formicolio alla mano esattamente come prima, invece che succedere la sera è successo a fine pomeriggio...ma cmq in stato di appisolamente sul divano metre guardava la tele...e anche questa volta era da solo a casa.Li quando mi ha chiamato lui lo sentivo confuso ed ho capito che era risuccesso.(a casa la sera quando sono tornata c'erano le valigie che stavamo preparando per partire due giorni dopo, vicino la tele, ecc ecc...ma non le ha neppure toccate e non è caduto...altrimenti avrebbe rovesciato anche la tele...ha solo rovesciato un quadro alla parete lungo corridoio..penso strisciando contro dalla debolezza e ha trovato occhiali in un altra stanza..ma non si ricorda.La lingua ancora morsicata...ma penso che le crisi non siano stati forti perchê cmq non si è urinato addosso e non ha vomitato.Andati subito da neurologo, fatto EEC e RM ma niente di anomalo.Dottore da come abbiamo spiegato di che forse è anche la televisione che era regolata su una luminosità molto alta e in periodo già di grande stress e stanchezza.Il suo lavoro nella ristorazione gli faceva fare dei turni lavorativi di 18 ore al giorno e dormiva veramente pochissimo.Così ha cominciato a prendere tegretol....ed ha cominciato una dieta ed ora pesa circa 70 kg....e ha un alimentazione più equilibrata.Dal 2009 ha cominciato a diminuire graduatamente...fino ad arrivare alla dose minima (dose da "barbie" come diceva il neurologo)...e a maggio 2010 il neurologo, dato che in tutti questi 4 anni non c'erano più state crisi, ha deciso di farglielo smettere.Oggi sono passati quasi 7 mesi da quando ha smesso il farmaco e lui sta bene e non ha più avuto crisi....ma a volte ha mal di testa la sera, due mesetti fa mi ha detto che andava di sopra dai suoi genitori, è andato su e quando è sceso mi fa che era su seduto sul divano e si chiedeva cosa era andato su a fare e che non si ricordava più....ci siamo un po spaventati....ma cmq lui sta bene.La sera avolte ha mal di testa, nella zona centrale (fronte)....mal di testa che picchia...ma poi dopo prende una pastiglia o due e gli passa..solo a volte persiste senza passare neppure con una Ponstan.Lui ora guida normalmente e conduce una vita normale...per il momento è a casa, non ha lavoro...e non è sotto stress.Ma la nostra paura è se è giusto aver smesso con i farmaci...e se sarà ancora stressato potrebbe ripresentarsi? è giusto che, come diceva il neurologo, lui non è da considerarsi epilettico?Solo una volta l'EEG ha mostrato un piccolo focolaio attivo...così il neurologo ha fatto ancora fare una RM ma non è risultato niente...e ci ha detto che l'EEG non era cmq da ritenersi pericoloso.Cosa ne pensa lei? Era da tanto che non ci pensavo...e ora ho paura che possa succedere..sopratutto mentre è in macchina.Io non volevo che smettesse la cura...ma neurologo era convinto di quello che faceva..in fondo è il suo lavoro.Ma sono davvero preoccupata...Attendo una sua risposta.grazie milleSalutiBeatrice