Gentile dottore sono un uomo di 80 anni e accuso frequenti aritmie cardiache.Dall'ultimo elettrocardiogramma è risultato: "Iperteso non in compenso emodinamico". Da circa quindici giorni sto prendendo due pasticche al giorno di Ritmonutra; fino a oggi non noto miglioramenti.Le chiedo sono pochi i giorni di terapia? Queste aritmie sono pericolose visto che quando le accuso mi sento debole e mi tremano le gambe?Grazie. Distinti saluti