G. le Dottore,mia madre, che ha 69 anni e pesa 86 Kg, soffre di ipertensione da15 anni circa e di fibrillazione atriale da 7-8 anni, circa un episodio all’anno.Prende come cura: COAPROVEL, CYTOTEC, ALMARYTM, CRESTOR.Siccome da gennaio oltre alla fibrillazione avverte anche dolore al torace,il cardiologo le ha prescritto una miocardioscintigrafia al dipiridamolo, Referto: Il test eseguito senza modificazioni ecgrafiche, mostra assenza di sicuri difetti di perfusione miocardica, frazione di eiezione 90%,volume telediastolico 42ml. Volevo chiederle se il volume telediastolico è basso e se questo può essere un problema.Il mio dubbio viene anche dal fatto che dopo 1 ora dall’esame durato in totale 1,5 ore mia madre ha cominciato ad avere malessere più accentuato,difficoltà di respiro, dolore al petto, senzazione di svenimento, brevi aritmie.Poi per 4 giorni circa ha avuto la massima di pressione a 90-100 che di solitoha a 140.In attesa di un suo consiglio la ringrazio e le porgo i miei cordiali saluti.