Gentile Dottore,ho eseguito una biopsia cardiaca a scopo diagnostico 3 giorni fa. Ora avverto episodi di tachicardia e soprattutto bruciore al cuore che va e viene e qualche stretta salvo passarmi (durano una decina di secondi).Si tratta di una situazione analoga a quella vissuta qualche anno fa (poi scomparsa) quando in ospedale mi diagnosticarono... Leggi di più una pericardite. Negli ultimi anni (4 anni) salvo 3 casi di fibrillazione atriale sopraggiunti e cardiovertiti la mia situazione è rimasta stabile seppure in assenza di una chiara diagnosi (fibrillazione in cuore sano) ed ecco il motivo della biopsia seppure da alcuni medici ritenuta non indispensabile perchè con rm e scinti al gallio alcuni escludevano sarcoidosi o altri virus eventuali.Da un anno sono in terapia farmacologica con ritmonorm e mi sono trovata bene. Non ho più avvertito extrasistole o strani battiti, come invece avverto ora dopo la biopsia. Possibile che la biopsia dia questieffetti postumi? possibile che abbia risvegliato qualcosa? Nel frattempo sono in attesa dell'esito dell'esame.