gentili signori, nel 1980, sono stato operato di otite cronica plurilenta presso l'ospedale di Padova e mi hanno fatto il timpanoplastico e per molti anni non ho più avuto problemi, poi in un controllo, il medico durante la visita mi ha rotto il timpano. li per li mi ha messo una garza imbevuta di un colore giallo dicendomi che non era successo... Leggi di più niente, fatto sta che poi sono ricominciati i problemi che avevo prima, spesso l'orecchio si infiammava e dovevo ricorrere a gocce e alla pulizia del puss. in un successivo controllo, sempre a Padova, circa quattro anni fa, il professore mi diceva che dovevo operarmi di nuovo, ma io ho risposto che non me la sentivo di sopportare un altro intervento anche se a distanza di più di ventanni dal primo.poi per tutto il tempo e fino a questo momento non ho più avuto problemi di nessun genere, come se l'orecchi fosse guarito.circa un mese fa in un giorno ho avuto tre vertigini, l'ultima addirittura ho visto la mia casa girare sotto sopra, andai dall'otorino e nella visita ha riscontrato che il timpano è otturato da un tappo di cerume e che le vertigini (secondo lui)non è certo che dipendessero dall'orecchio, mi ha prescritto delle pastiglie e da allora non ho più avuto vertigini, lui ha aggiunto che se si dovessere verificare dovremmo rimuovere questo cerume e non sappiamo quello che troviamo, ma è sicuro che l'orecchio riprenderà a spurgare con tutte le sue conseguenze. io non vi nascondo che quanto sono in macchina un pò di paura ce l'ho in quanto penso che se mi venisse una vertigine come quelle che ho provato potrei andare incontro a conseguenze molto spiacevoli. un altro intervento non me la sento di sopportarlo, secondo voi come mi debbo comportare?io ho pensato che se ci fossero delle gocce che potrebbero sbloccare questo timpano forse sarebbe la cosa migliore anche a riprendere con l'infiammazione e le gocce. ditemi voi per favore come mi debbo comportare. grazie