Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

16-02-2004

Nel 1980 mi sono sottoposto ai markers epatici

Nel 1980 mi sono sottoposto ai markers epatici con(metodo immunoenzimatico) e sono risultati i seguenti valori:
HBsAg Positivo
HBsAb Negativo
HBcAb Positivo
HBcAb - IgM Negativo
HBeAg Negativo
HBeAb Positivo
Anti-HAV Negativo
Anti-HAV IgM Negativo
Attualmente mi sono sottoposto ad una ecografia dell'addome superiore e il fegato è risultato di dimensioni lievemente aumentate, ma con Ecostruttura omogenea e senza evidenza di lesioni focali. Mi sono, altresì sottoposto a degli esami del sangue specifici, tipo elettroforesi proteica, protidemia totoale, azotemia, glicemia bilirubina, Transaminasi, fosfatasi alcalina, gamma GT, sideremia, ferritina,tempo di protrombina e sono risultati tutti con valori nella norma. Mi preoccupano, però, in particolare due valori e, precisamente, la pseudocolinesterasi pari a 16904 (valori normali compresi tra 3500 e 11400) e l'ammoniemia pari a 67 (valori normali compresi tra 19 e 55. Volevo, quindi, sapere da cosa dipendono tali valori alterati, quali cure,se necessarie, devo seguire o a quali ulteriori esami devo sottopormi. Concludo dicendole che mia madre ha i miei stessi markers epatici e che mio nonno (il padre di mia madre) è deceduto per cirrosi epatica. Resto in attesa di una vostra gentile risposta e Vi ringrazio in anticipo.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
I valori elevati di pseudocolinesterasi non rappresentano un segno di danno epatico, anzi è una loro diminuzione che può essere collegata con una cattiva funzione epatica. Infine un esame molto importante nel suo caso è rappresentato dalla ricerca nel sangue di HBV-DNA in PCR, perché ci può dire con sicurezza se il virus dell’epatite B è in fase di replica o meno.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!