Ho 48 anni, da sempre magro (max 67), attualmente peso 60 kg. ca.Premetto di essere portatore sano di anemia mediterranea.Nel 2000 ho scoperto di avere avuto contatto con il virus dell'epatite C.Da premettere, inoltre, che mia madre aveva l'epatite B e C (probabilmente a seguito di trasfusione avvenuta nel lontano 1970)ed è deceduta all'età di 75 anni circa con cirrosi epatica.Dai ripetuti esami ematici eseguiti annualmente nn è mai risultato nulla di annormale, solo ultimamente un piccolo aumento nel valore della Gamma GT.Esami ematici del 14.05.2009AST: 22 (da o a 40)ALT: 33 (da o a 40)Gamma GT: 54 (da o a 50)Potassio: 5,5 (da 3,5 a 5,3)Anti-Transglutaminasi IGA: 3,7 (da 0,00 a 15,oo)Quadro sieroproteico:Albumina: 59,66 (da 50 a 64)Gamma: 17,54 (da 11 a 21,5)Alpha 1% e 2% OK Beta 1% e 2% OKEcografia addome superiore eseguita in data 08/09/2009:Fegato: Regolare per forma e volume ad ecostruttura omogenea;ASP: di calibro regolare;VBI: non dilatate;Colecisti: Distesa, alitiasicaPancreas: Spessore ed ecostruttura regolari;Milza: Dimensioni nella norma, ecostruttura omogenea;Reni: Forma, margini e dimensioni regolari. Spessore cortico-midollare conservato. Non segni di idronefrosi o litiasi.Risulto da sempre negativo all'esame dell'HCV RNA.Ciò nonostante avverto sempre fastidi sul lato dx post. dell'addome.Nel maggio del 2008 ho eseguito una colon scopia, consigliata dal professore che aveva operato mio fratello per un cancro al colon (risoltosi bene).L'esame ha evidenziato sospetto Morbo di Crohn, l'esame istologico ha confermato una ileite di crohn.Attualmente sto curando l'ileite di Crohn con n. 02 compresse di Pentacol 800 al giorno.Il mio medico, che è anche omeopata, ha pensato di farmi fare l'esame del mineralogramma (05.01.2005)Esito:Parasimpaticotonico di I grado.Rapporto Sodio/Magnesio inferiore alla normaRapporto Ferro/Rame inferiore alla norma;Rapporto Zinco/Rame superiore alla normaL'organismo tenta di adattarsi allo stress producendo più del normale gli ormoni mineralcorticosteroidi che hanno la caratteristica di far trattenere sodio nei tessuti in modo da utilizzarlo come stimolante metabolico. Se però la reazione è troppo intensa questa ritenzione può provocare infiammazione in varie parti dell'organismo.Mi rendo conto di incominciare a perdere peso e nn riesco ad ingrassare.Svolgo un'attivtà di ragioniere in azienda metalmeccanica e questo mi stressa nn poco.Pratico una volta a settimana del tennis.DomandaIl morbo di Crohn potrebbe essere una conseguenza dell'eventuale attività del virus C? Vorrei sapere un parere esperto in generale sul mio caso.Mi scuso per il lungo raccontare, ma penso indispensabile per poter emettere un parere medico.Ringrazio anticipatamente chi vorrà rispondere alla mia e-mailColgo l'occasione per salutare cordialmente.rag. Giuseppe Capriuolo