26-05-2008

Ho 41 anni e pratico ciclismo agonistico

Ho 41 anni e pratico ciclismo agonistico amatoriale. Al termine di una gara o anche un allenamento intenso il battito rimane costantemente più alto rispetto alla media (circa +10) anche se durante il giorno stesso non mi sento affaticato. Il peggio sorge la notte e il giorno dopo perchè sono spesso in affanno, spesso mi sveglio durante la notte in tachicardia. In questi anni ho più volte effettuato elettrocardiogrammi ed ecocardiografie senza particolari problemi oltre ad una lieve ipertrofia ventricolare sx. Ogni tanto scopro che la pressione arteriosa è più alta del normale 140-150/90. Cosda posso fare?
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Sono considerati normali valori di pressione arteriosa pari a 130/85 mmHg. La lieve ipertrofia ventricolare sinistra riscontrata all’esame ecocardiografico può essere in relazione ad uno scarso controllo della pressione arteriosa. E’ opportuno sottoporsi a visita cardiologica ed elettrocardiogramma. Il cardiologo stabilirà se è indicato un test da sforzo e se è necessario un trattamento farmacologico per ridurre la pressione arteriosa.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare