ho sofferto sporadicamente di rare extrasis per circa 5 aa. (1-2 ogni 3-4 mesi) ultimamente si sono intensificate sempre più fino ad un caso limite (monitorato con holter) di 3074 extras ventricolari (ventr dx) in 24 h, isolate. Da ecocardio si evidenzia solo lieve rigurgito mitralico senza significato emodinamico. farò anche un ecg sotto sforzo ed... Leggi di più una visita da un aritmologo ma sono molto spaventata. peraltro io percepisco come se il cuore si fermasse per 1-2 secondi o frazioni di sec. con un forte malessere e spossatezza (non avverto accellerazioni del battito o un battito in più come sento da altri). ora sono in un periodo di regressione e ci sono giorni in cui non ne avverto nessuna ma vivo nella paura dello scatenarsi di una crisi che preluda a qualcosa di più grave. nella giornata in cui ho avuto le 3000 exs ero in ospedale per un incidente e mi stavano somministrando raniditina come gastroprotettore per gli antidolorifici. soffrendo di una leggera gastrite (non avverto bruciori a livello gastrico o esofageo) avevo già provato in precedenza altri gastroprotettori (per verificare se per caso le extras potessero dipendere dallo stomaco) ma con reazioni di ipersensibilità (dermatiti ecc) e senza benefici per il cuore:può essere dipeso dalla raniditina l'acuirsi delle extrasistoli? posso sperare che un fenomeno di quella consistenza rimanga un caso isolato ? cosa mi consigliate?