Logo Paginemediche
  • Programmi
  • Medici
  • Salute A-Z
  • Per le aziende
L’ESPERTO RISPONDE

I disturbi correlati si curano molto bene con l'omeopatia

Buon giorno ,ho 51 anni da 5 in menopausa , mi sento in ottima forma .Sono un soggetto anemico dalla nascita e tutt'ora nelle analisi si riscontra un anemia tendenzialmente carente da vitamina B12 infatti a cicli ne prendo insieme con il magnesio orotato. Non ho fatto nessuna cura per la menopausa a parte a cicli con i fitoestrogeni. Da 2 mesi quando mi sveglio avverto sotto e tra le mie dita dei piedi, soprattutto fra alluce e secondo metatarso e di più sul piede sx zone addormentate ,durano pochi secondi perchè appena mi sveglio e le muovo tutto passa . Mi hanno detto che può essere il nervo sciatico , però se sono sveglia questo non succede . Cammino regolarmente e facio una vita equilibrata , cosa può essere ? Grazie per l'attenzione Susanna
Risposta del medico
Dr. Tancredi Ascani
Dr. Tancredi Ascani
Specialista in Medicina alternativa (agopuntura, omeopatia...)
Gentile utente, il ciclo mestruale di una donna è di importanza fondamentale in quanto rispecchia molto fedelmente il suo stato di salute generale. Il ciclo dipende infatti soprattutto dalla situazione ormonale e psicologica (asse ipotalamo-ipofisi-surrene) della donna e, quando questi due aspetti subiscono delle variazioni, queste si ripercuotono quasi subito sul ciclo modificandone durata, frequenza e quantità. Vorrei soffermarmi per un attimo sulla grande importanza della mestruazione nella donna che forse non tutti conoscono. Secondo la visione omeopatica il flusso di sangue non è nient'altro che un'eliminazione tossinica che "ripulisce" l'organismo e lo aiuta a mantenersi in salute. Bloccata questa eliminazione iniziano infatti i problemi (ad esempio durante la menopausa). Assolutamente da condannare quindi l'uso improprio di pillole ormonali che iniziano ad andare di moda soprattutto negli USA che hanno il solo obiettivo di bloccare il ciclo solo per evitare il fastidio di qualche giorno o che lo regolarizzano agendo solo su una parte di tutto il sistema. Detto questo, i suoi disturbi sono con molta probabilità correlati a questo periodo un pò "critico" per la donna ma non deve preoccuparsi, con le giuste cure omeopatiche non dovrebbe avere problemi a risolverli. Si rivolga ad un omeopata esperto però poichè le cure omeopatiche devono essere strettamente individualizzate. Cordiali saluti. Dott. Tancredi Ascani Iscritto all’Ordine dei Medici Chirurghi di Perugia che praticano Medicine Non Convenzionali per la disciplina Medicina Omeopatica www.omeosan.it
Risposto il: 17 Luglio 2009
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Omeopatia e fitoterapia non curano tutte le malattie
Omeopatia e fitoterapia non curano tutte le malattie
8 minuti
Samuel Hanemann e l'omeopatia
Samuel Hanemann e l'omeopatia
4 minuti
Omeopatia in Gran Bretagna e in Italia
Omeopatia in Gran Bretagna e in Italia
4 minuti
Medicina alternativa
Medicina alternativa
11 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali