06-03-2017

Il ciclo nella settimana di sospensione esclude una gravidanza?

Salve, vi scrivo per porvi una mia preoccupazione. Da qualche mese prendo la pillola Yasmine sia per problemi relativi al ciclo (ciclo irregolare dovuto ad ovaio micropolicistico) e sia per una maggiore tranquillità nei rapporti col mio ragazzo. Lo scorso blister però ho dimenticato di assumere la prima pillola, o meglio, invece di assumerla alle 23 la sera come mio solito, l'ho assunta alle 8 del mattino seguente. Il 14 febbraio, 4 giorno di sospensione, ho avuto un rapporto col mio ragazzo in cui per maggiore sicurezza abbiamo deciso di usare il profilattico, che però si è rotto un secondo prima dell'eiaculazione. Non c'è stata eiaculazione interna, però non sappiamo se qualche piccola goccia sia entrata a contatto con la vagina.
In ogni caso, il giorno seguente avevo deciso di assumere la pillola del giorno dopo per togliermi ogni dubbio, ma nel pomeriggio, 5 giorno di sospensione, mi è arrivato il ciclo, come previsto ogni mese nella settimana di sospensione, quindi non ho più preso la contraccezione d'emergenza. Volevo chiedervi se il verificarsi della mestruazione nella settimana di sospensione esclude una gravidanza, oppure posso essere comunque a rischio. Alla fine della settimana ho ricominciato ad assumere regolarmente il nuovo blister della mia pillola.

Risposta

Gentile ragazza, se i fatti si sono svolti come da lei descritto direi che le probabilità di instaurarsi di una gravidanza siano pressoché nulle. Cordiali saluti Piergiorgio Biondani

TAG: Ginecologia e ostetricia | Gravidanza | Organi Sessuali | Salute femminile | Sessualità