Gentilmente, è possibile avere una spiegazione su un referto di rmn encefalo. Tale esame eseguito per un angioma riscontrato anni fa e per una sofferenza di acufene e sbandamenti davvero fastidiosi.ESAMI RICHIESTI : RMN CERVELLO E TRONCO S/C CONT RM ENCEFALO.L'indagine e' stata espletata con tecnica turbo-spin-echo, FLAIR e con tecnica DWI, secondo piani assiali, sagittali e coronali, in condizioni basali e dopo somministrazione endovenosa di gadolinium (gadovist nella dose di 0.1 nun/Kg). In regione cortico-sotto?corticale fronto-parietale destra, para-sagittale, si riconoscono multiple aree bandiformi di contrast?enhancement, confluenti, di varie dimensioni e calibro, limitrofe al ventricolo laterale dello stesso lato; le strutture vascolari confluenti hanno un flusso lento, da riferire ad "anomalia di sviluppo venoso". Tale malformazione vascolare evidenzia un collettore di scarico venoso limitrofo al solco del cingolo destro che aggetta nel seno sagittale superiore destro attraverso la scissura interemisferica. Ulteriore grossolano collettore di scarico ad estrinsecazione posteriore giunge nel contesto della vena di Galeno. Per il resto non aree di alterato segnale a livello del parenchima cerebrale e cerebellare. Sistema ventricolare in asse, normo-volumetrico. La somministrazione endovenosa di gadolinium dimostra non lesioni di alterata barriera emato-encefalica. Nella norma gli spazi liquorali sub-aracnoidei della base e della volta cranica. Il sistema ventricolare e' in asse, normo-volumetrico. Non aree di alterata diffusività'. Quale reperto accessorio si riconosce un ispessimento muco-periosteo a livello dei seni mascellari e delle cellule etmoidali, per modesta flogosi.In attesa di gradita risposta, porgo distinti saluti e auguro buona giornata e buone feste a tutto lo staff di pagine mediche.