Buongiorno chiedo consiglio su cosa fare per una situazione grave di mia moglie affetta da Sclerosi Laterale Amiotrofica. È allettata dal 2014, tracheotomizzata, peg, e catetere vescicale. Ogni 40 giorni circa facciamo un controllo delle analisi del sangue e urine incluso l antibiogramma. Da qualche mese è affetta da cariche batteriche (Klebsiella Pneumoniae e Escherichia Coli) che mi dicono non curabili a domicilio e gli antibiotici per curare uno non è adatto per l altro. La questione è che non ha febbre mai, la temperatura oscilla dai 35,5 ai 36. Per questo motivo non me la lasciano ricoverare. Vi chiedo :quali rischi si corrono a trascurare queste cariche batteriche e soprattutto, esiste il rischio che tutto ciò porti a una setticemia? Vi ringrazio e vi porgo i miei più CORDIALI SALUTI