Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

02-10-2006

ingrossamento dei linfonodi

Salve, da poco più di un mese, mi sono accorta, per puro caso, di avere molte ghiandole ingrossate nel collo ed una all' inguine(parte sx del collo ed inguine grandi come mais in scatola e parte dx del collo solo 1 grande poco meno di una biglia), per tanto mi sono recata dal mio medico di famiglia che mi ha diagnosticato un'afta e mi ha detto che probabilmente l'ingrossamento delle ghiandole era dovuto a quello e di aspettare che si sgonfiassero da sole. Ho aspettato 2 settimane e nulla è accaduto... così sono tornata dal medico che mi ha dato da fare emocromo, VES, TAS e PCR. Gli esami sono risultati perfettamente nella norma ed i globuli bianchi sono perfetti, l'unico valore alterato è il titolo antistreptolisinico che è a 264, anziche 200. Ho riportato al medico gli esami, e mi ha detto di stare tranquilla che è tutto in regola e che l'aumento del titolo antistreptolisinico è riferito ad una cosa passata e quindi di aspettare sempre che le ghiandole si sgonfino da sole. Premetto di non aver mai avuto febbre e che che le ghiandole al tatto sono lievemente doloranti. Però, gradirei avere il suo secondo parere e sapere se anche secondo lei questa cosa che mi ha detto è corretta o se è il caso di fare altri esami. Poi.. ho scoperto di essere un pò allergica alla cioccolata, ovvero, dopo averla mangiata mi sento ustionata la punta della lingua... può essere questo messo in collegamento con il gonfiore dei linfonodi o non centra nulla? Grazie mille e mi scusi se mi sono dilungata così tanto, ma per me è importante.
Paginemediche
Risposta di:
Paginemediche
Risposta
Non possoespèrimermi senza una visita clinica (è importante osservare l'entità dell'aumento di volume dei linfonodi).
TAG: Ematologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!