L’ESPERTO RISPONDE

Interpretazione esami sifilide

Buona sera Dottore, avendo fatto mente locale mi sono ricordata quando mi sono infettata di sifilide, nel 2000. Dopo un test di routine nel 2014 mi è stato trovato il livello di tpha 1280 e rpr positivo, Vdrl 1:16 . Ho fatto il trattamento per 3 settimane con penicillina G 2,4 milioni e poi di 1,2 milioni per altre 3 settimane . Il mio compagno d’allora si è fatto i test e gli ha anche ripetuto a diversi intervalli di mesi e risultava negativo, nonostante questo si è amministrato della penicillina. In 2018 andando da una dottoressa specialista mi è stato chiesto di ripetere gli esami. RPR negativo (Metodica: AGGL) e TPHA 1:160 (Metodica: AGGL), anti anticorpi IgG + IGM positivi(Metodica: CMIA) Lei mi ha detto che non è più necessario nessun trattamento e che sono guarita , rilasciando mi un foglio in quale è scritto che sono guarita . Nel 2019 ho ripetuto e sono stati gli stessi risultati . La metodica degli anticorpi e stata diversa , cioè ECLIA, del resto Tutto come nel 2018 Nel 2020 ho ripetuto Alla stessa Clinica dei ultimi anni (Dove avevo fatto in 2018 e 2019) e RPR NEGATIVO (Metodica: AGGL) Anticorpi Igg + IGM positivi (Metodica: ECLIA), invece TPHA 1/320 (Metodica: AGGL ). PERCHE IL VALORE DEL TPHA DI E RADDOPPIATO?! Il partner e lo stesso dei ultimi 4 anni , non ho mai avuto altro. Visto così ho fatto dei analisi ad un altro laboratorio : VDRL 1/4 ( < 1/2 negativo , >= 1/2 positivo) , metodo CARBON ANTIGEN CARD TEST (*) Tpha 1/320 ( < 1/80 Negativo, >= 1/80 positivo) metodo EMOAGGLUTINAZIONE IN PIASTRA (*). Non ho rifatto invece il Rpr a questo laboratorio. Non so più cosa fare, questa malattia mi ha già condizionata la vita , in più l’ultimo ragazzo( numero 3 nella mia vita) mi minaccia che lo dirà a tutti e che mi vuole denunciare perché ho scelto di separarci. Se mi può consigliare come fare e se c’è bisogno anche del test rpr su liquido cefalorachidiano, visto che sono stata quasi sicuramente malata per 14 anni prima che mi si amministrasse la prima dose di penicillina. HIV è negativo , i test epatici negativi. Ho come diagnostico la Cervicite cronica per i quali prendo degli ovuli. Di recente mi è stato diagnosticato la Tiroide di Hashimoto per cui prendo il farmaco la mattina. Che sia questa malattia autoimmune che ha disturbato il valore del Tpha? Grazie per questa possibilità Cordiali saluti

Risposta del medico
Specialista in Malattie infettive e Medicina interna

Lei, con la cura di penicillina del 2014 ha sicuramente sconfitto la sifilide in ogni suo aspetto clinico. Non è necessario l'esame del liquido cefalo-rachidiano perché la precedente cura è stata a dosi curative anche di eventuali localizzazioni neurologiche. Gli esami ballerini rispecchiano la variabilità dei vari metodi nonché dei diversi laboratori. L'esame più affidabile nel suo caso è il TPHA che si è ridotto dal 2014 ad ora; però non si negativizzera mai. Gli altri disturbi purtroppo sono comuni nelle donne, compresa la tiroidite. Mi stupisce il comportamento del suo attuale ragazzo, infantile ed egoista. Se ne fa menzione a qualcuno, il suo "ragazzo" può incorrere in un reato grave.

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Che cos'è la sifilide
Che cos'è la sifilide
2 minuti
Prove di funzionalità respiratoria
Prove di funzionalità respiratoria
4 minuti
Quali esami fare per controllare l'udito?
Quali esami fare per controllare l'udito?
3 minuti
Esami da fare per la prevenzione dei tumori femminili
Esami da fare per la prevenzione dei tumori femminili
4 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Medicina alternativa (agopuntura, omeopatia...) e Malattie infettive
Brescia (BS)
Specialista in Medicina generale e Malattie infettive
Messina (ME)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Dietologia e Malattie infettive
Roccabernarda (KR)
Specialista in Malattie infettive
Salerno (SA)
Specialista in Medicina generale e Malattie infettive
Catania (CT)
Specialista in Malattie infettive
Latina (LT)
Specialista in Reumatologia e Malattie infettive
Prov. di Livorno
Specialista in Malattie infettive
Varazze (SV)
Specialista in Malattie infettive
Napoli (NA)
Specialista in Malattie infettive e Pneumologia
Caserta (CE)