Buongiorno, ho fatto una visita proctologica con ispezione rettale e anoscopia, mi è stata riscontrata una trombosi emorroidaria del gruppo laterale sinistro con stadiazione di 4° grado e emorroidi di 2° e 3° gradi negli altri quadranti, prescritta terapia per 30 giorni con Emorsan Fleb e da prendere poi 7 giorni al mese successivamente, gel per uso esterno e lavaggi con un prodotto specifico.La dottoressa chirurgo che mi ha visitato mi ha detto che dovrei fare l'intervento chirurgico per asportare l'emorroide al 4° grado, che credo sia la situazione peggiore per la malattia emorroidaria. Nonostante questo quadro non ho particolare dolore se non qualche fastidio anale e talvolta prurito. Mi sto ponendo il dubbio se dovrò effettivamente operarmi, non ho fatto troppe domande sul tipo di intervento che comunque sarebbe di asportazione del nodulo, vorrei capire generalmente quale tipo di tecnica si usa per questi interventi, credo che sia però la Milligan-Morgan.Mi domando se potrò evitare questo intervento che ho un po' di paura, anche se riguarda un solo nodulo, non credo che non sia doloroso il post-operatorio. La domanda è se si deve effettivamente ricorrere a tale intervento o potrò procrastinarlo. Questo nodulo è lì da tanti anni, finora si era trombizzato poche volte ma ora sembra essersi risvegliato improvvisamente. Cordiali saluti.