Buonasera il 5 giugno a causa di una caduta in bici da corsa ho riportato la frattura della vertebra L2, con millimetrica propulsione del muro posteriore dopo una tac e una risonanza magnetica dove si evince che non ci sono lesioni midollari e i peduncoli sono intatti, mi è stato consigliato dal neurochirurgo a causa della mia età 40 anni, di sottopormi ad un piccolo intervento che consiste nel mettere uno stent nella vertebra e riempirlo col cemento per metterla in sicurezza. Sono molto confuso, potreste darmi un consiglio. Grazie