Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

03-08-2018

Intestino irritabile

Buongiorno ai Sig.ri medici; soffro da circa quattro anni di intestino irritabile, diagnosticato con colonscopia (negativa, anse spastiche), gastroscopia e, naturalmente, palpazione dell'addome; ho problemi di stipsi ostinata con meteorismo frequente e indolenzimento, spesso post defecazione, al basso ventre, sotto il costato sinistro ed al sigma; dopo la defecazione in generale l'intestino resta indolenzito, spesso in modo notevole.

Ho provato di tutto, dal debridat al colonie per nn parlare dei probiotico, che utilizzo praticamente da anni; come posso alleviare i miei sintomi? p.s. mi è stata riscontrata un'esofagite dopo gastroscopia che ha evidenziato anche una gastrite inattiva; dopo un periodo di stipsi ostinata, di recente assumo ENTEROLACTIS duo e noto, come stamattina, delle feci morbide e pastose: è normale?

Vi prego di darmi una mano, grazie

Risposta di:
Dr. MARIO GUSLANDI
Specialista in Gastroenterologia
Risposta

Dubito che abbia provato davvero "di tutto", visto che le modalitá di approccio terapeutico al colon irritabile sono molteplici. A volte poi il farmaco sarebbe adatto ma sono sbagliati i dosaggi somministrati o la durata del trattamento. In conclusione, impossibile dare consigli a caso, perché la terapia deve essere personalizzata sulla base dei sintomi, ma anche della storia clinica e dei trattamenti precedenti ( se effettuati correttamente). É necessario pertanto che si faccia vedere da un gastroenterologo di persona, e non tramite internet...

TAG: Adulti | Apparato Digerente | Colonproctologia | Disturbi gastrointestinali | Esami | Farmacologia | Gastroenterologia | Giovani | Infiammazioni | Intestino | Terapie
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!