10-12-2007

involuzione uterina

chiedo scusa rifaccio la domanda perchè c'era scritto autopsia al posto di biopsia. la paziente è viva:"ad un mese dal parto, in portatrice di talassemia con valore emoglobina normalmente intorno a 9, si è verificata grave emorragia dall'utero, a rischio trasfusione, praticato subito intervento di raschiamento sono stati tolti frammenti di placenta e coaguli, all'ecografia dopo alcuni giorni risultava presente altro materiale, ad ulteriore aspirazione con raschiamento dopo 10 giorni dal primo si evidenziava "massa" non specificata di cm 2,70 che non è stato possibile togliere poichè aderente alla parete dell'utero, non è stata neanche effettuata una biopsia, paziente dimessa dopo 2 giorni con valore emoglobina 8.50, in attesa di ulteriori verifiche...Sorvolando sulla procedura, che può essere accaduto e cosa potrebbe essere questa "massa"?"
Dr. MARCO TOMALINO
Risposta di:
Dr. MARCO TOMALINO
Specialista in Endocrinologia e malattie del ricambio
Risposta
la cosa più probabile è che possa trattarsi di un frammento di placenta tenacemente adeso alla parete uterina ovvero di un piccolo fibroma dell'utero o di un coagulo organizzato; si tratta comunque di supposizioni in assenza di una verifica di persona
TAG: Fertilità | Ginecologia e ostetricia | Organi Sessuali | Salute femminile
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!