06-10-2017

Ipercalcemia anomala

Salve dottore,il problema di mio padre è molto complesso,ha 73anni ipertesto,prostata leggermente ingrossato,insufficienza renale cronica. Nel giro di cinque anni ha eseguito diversi interventi di routine,l'ultimo calcoli alla bile. Da che è uscito da quella clinica cioè cinque mesi fa ha cominciato a peggiorare,ha perso quasi venti chili,confusione mentale,leggera ipercalcemia 12,5 problemi di movimento,quasi non cammina più.

Siamo disperati,due ricoveri e non si ha una diagnosi. Hanno indagato su mieloma e neoplasia polmonare e pure tiroide ma è tutto nella norma o comunque nulla di preoccupante. Lo ha visto un neurologo ha dato il madopar ma nulla di che quindi abbiamo interrotto. Non se ne cava piedi,lui sta sempre peggio. Ha fatto pure la tac total body

Risposta di:
Dr. Gabriele Di Lorenzo
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Medicina interna
Risposta

Gentile Signora, sicuramente suo padre ha un'ipercalcemia avendo valori del Ca > 10.5 mg/dl. L'ipercalcemia può essere causata dall'aumentata secrezione del paratormone (causa più frequente), da un aumentato assorbimento del Ca (assunzione di vitamina D) o diminuita escrezione urinaria del calcio. Consulti il suo Medico che indagherà in tale senso. Auguri e cordiali saluti

TAG: Anziani | Biochimica clinica | Esami | Medicina interna | Patologia clinica
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!