25-07-2018

Iposmia

Gentili dottori buonasera. Sono un ragazzo di 26 anni, normopeso e sono circa 3 settimane(ora sto iniziando a fare mente locale) che manifesto una diminuzione dell'olfatto(a mio parere graduale) e relativa del gusto associato. Sebbene in apparenza non abbia avuto alcun tipo di rinite o simili, ed ho avuto sempre il naso abbastanza libero è anche vero che sono all'incirca tre settimane sempre, che presento le mucose molto secche con continua presenza di croste e caccole che si formavano fino all'incirca una settimana fa(ora la situazione è migliorata). Circa 4 giorni fa sono comunque andato dal mio otorino che ha notato un infiammazione dei turbinati medi(nonostante io senta le vie aeree comunque libere) e mi ha prescritto NASONEX da usare una volta al giorno(per un mese) con due spruzzi a narice, e TIOBEC 800 un compressa al giorno(per un mese). Ho iniziato la terapia da 3 giorni, ma oggi mi sono abbastanza spaventato dato che ho notato un nuovo calo dell'olfatto, che in realta sembra peggiorare sempre di piu. Oggi per lo spavento ho voluto aggiungere di mia iniziativa qualche lavaggio nasale con Fitoareosol che mi è stato consigliato dal farmacista. Ho inoltre notato nelle analisi del sangue i linfociti leggermente bassi(21,8% dove dovrebbero essere 22), e tutti gli altri valori nella norma(colesterolo, trigliceridi, glicemia, enzimi epatici ecc) La mia domanda è questa la terapia è corretta? dovrei contattare il mio otorino e riferirgli il peggioramento? il mio olfatto peggiorerà ancora? e se si che % di recupero vi è in casi come il mio? Premetto inoltre che sono un soggetto ansioso, e leggendo un po su internet ho letto che la perdita graduale dell'olfatto è associato a sintomi pre-motori di alcune patologie neurodegenerative come il parkinson, a cui si associano disturbi del sonno, come l'insonnia che presento da qualche settimana(sebbene in passato mi sia gia capitato). Confido in una pronta risposta.

Risposta di:
Dr. Gabriele Di Lorenzo
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Medicina interna
Risposta

Caro signore la causa più frequente di iposmia è l'infiammazione della mucosa nasale, a determinare questa sono virus, batteri allergeni. Pertanto le consiglio di ragionare sempre: si rivolga al suo Medico il quale dopo averla visitata potrà consigliarle, se lo riterrà necessario una visita specialistica, nel suo caso una visita dall'otorinolaringoiatra. Cordiali saluti

TAG: Allergologia e immunologia clinica | Batteri | Esami | Farmacologia | Giovani | Infiammazioni | Microbiologia e virologia | Olfatto | Otorinolaringoiatria | Virus
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!