25-09-2012

iposmia trasmessa al figlio

Buongiorno,In seguito a quella che sembrava una normale influenza di circa 3 mesi fa, mia moglia ha perso quasi completamento olfatto e gusto e comunque il poco che rimane risulta alterato.L'otorino ha ipotizzato gli effetti di qualche virus che ha colpito a livello nervoso e prescritto aerosol di cortisone e mucolitico nella speranza di recuperare.La domanda riguarda invece nostro figlio di 2 anni, anche lui ammalatosi con la madre e che forse per pura coincidenza da quel momento non gradisce più cibi fino a quel momento sempre graditi.Ci sono rischi che il bambino abbia subito danni consimili o invece il presunto virus è comunque un virus comune che nel caso specifico ha colpito mia moglie in modo particolare?Esiste un modo per verificare vista l'età l'eventuale perdita o alterazione dell'olfatto e del gusto?grazie mille.
Risposta di:
Dr. Domenico Di MariaDottore Premium
Specialista in Otorinolaringoiatria
Risposta

Gentilissimo Paziente

escludo una forma contagiosa. I virus neurotropi che possono far perdere l'olfatto pèosso  essere quelli dell'infuenza.

E' possibile invece che suo figlio non desideri più gli stessi cibi solo per una sua preferenza.

Comunque può parlarne con il pediatra, ma ripeto escludo una trasmissione virale della patologia.

Con cordialità.

Dott. Domenico Di Maria

TAG: Otorinolaringoiatria