Leggi anche:
L'ipertensione arteriosa è un disturbo della pressione del sangue: una condizione molto diffusa che può essere controllata con stili di vita equilibrati.
22-12-2005

Ispessimento ventricolare

Gentile dottore, sono un uomo di 45 anni il quale svolge un'attività sportiva non agonistica in modo continuativo alternando varie discipline nuoto, ciclismo, running. Visti i miei risultati scadenti mi è stato consigliato, da alcuni amici, di allenarmi con un cardiofrequenzimetro. Questo strumento ha messo subito in evidenza che raggiungo la mia Frequenza cardiaca massima dopo pochi minuti indipendentemente dallo sforzo. Ho eseguito,dietro prescrizione medica, gli esami del Sangue e un test da sforzo massimale. I primi sono risultati tutti positivi mentre il test a evidenziato un inspessimento del Ventricolo sinistro nella norma in quanto, mi è stato riferito, è normale per chi svolge un'attivita sportiva e di non preoccuparmi del fatto di avere un frequenza alta perchè le cause possono essere svariate e banalissime. Il dubbio mi rimane! Quali sono le cause di una frequenza cardiaca alta e gli esami più appropriati per togliersi qualsiasi dubbio di eventuali anomalie cardiologiche e non? Attualmente assumo per una leggerissima ipertensione aprovel150. Questo farmaco può avere come controindicazioni le cose sopra scritte? Cordiali saluti.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
L’ispessimento del ventricolo in realtà potrebbe essere conseguenza non solo dell’attività sportiva, che è bene fare, ma anche dello stato ipertensivo (l’aprovel, a proposito, non può causare incrementi della frequenza). In realtà l’anomalia alla base dell’incremento della frequenza cardiaca potrebbe essere la stessa alla base dell’ipertensione, cioè uno stato di stress, magari inconsciamente negato. Tra gli esami Le consiglierei di fare un dosaggio degli ormoni tiroidei, un ecocardiogramma, un holter ECG ed un test da sforzo, il tutto sotto supervisione di un collega cardiologo.