Buongiorno, il quesito riguarda mia moglie di 49 anni che da piu di un anno soffre di mestruazioni troppo abbondanti e irregolari con conseguente calo dell'emoglobina. La ginecologa da sei mesi le ha prescritto il primolut, il ciclo le si é regolarizzato ma i primi giorni le perdite sono troppo abbondanti ed é costretta a prendere il tranex. Da... Leggi di più diversi anni ha un mioma intramurale attualmente di 5,1x5 cm ed ora dopo una eco transvaginale la ginecologa ci ha detto che é meglio procedere con un isterectomia subtotale in quanto il mioma sta crescendo non fuori ma verso l'utero e che visto il fallimento della terapia col primolut é la maniera per risolvere queste emorragie. L'assunzione di ferro in compresse le ha riportato i valori nella norma, ma certo assumere sempre un antiemorragico potrebbe essere dannoso.. La ginecologa ci ha detto che con la menopausa il problema si risolve ma avendo 49 anni nel caso ci vada a 55 sarebbe un problema. Vorrei sapere se é possibile un alternativa che preveda la conservazione dell'utero. Con l'assunzione del ferro in compresse l'emoglobina é tornata a valori normali ma il medico di famiglia mi ha parlato di possibili problemi col midollo al perdurare di questa situazione e ai rischi dell assunzione periodica dell'antiemorragico. Mia moglie é terrorizzata nel dover affrontare questo intervento e ci chiedevamo se ci fosse una soluzione diversa.. grazie