Salve mi chiamo Chiara e ho 28 anni, la notte di sabato 1 giugno (il ciclo mi doveva venire circa il 12 giugno, giorno più, giorno meno...) ho avuto un rapporto protetto con mio marito. A fine rapporto, per stare più sicuri, abbiamo riempito il preservato di acqua e ci siamo resi conto che c'era un foro minuscolo (la punta di uno spillo) situata in... Leggi di più posizione medio alta e dal quale, premendol zampillava dell'acqua; il serbatoio del profilattico era intatto e conteneva lo sperma. Premendo ancora per localizzare bene il forellino, il preservativo si è rotto completamente. Presi entrambi dal panico ci siamo recati al pronto soccorso e, dopo circa 2 ore, ho assunto la pillola del giorno dopo. I giorni successivi sono stata abbastanza male (nausea, mal di pancia, spossatezza, sbalzi di umore che durano tuttora) e, dopo circa 6 giorni (il 7 giugno) ho avuto il ciclo con 5-6 giorni di anticipo. Le perdite erano meno abbondanti del ciclo normale e, dopo 2 giorni, le perdite si sono bloccate e sono state sostituite da perdite non continue di colore marrone che sono continuate per 3-4 giorni...Devo considerare questo mini-ciclo in anticipo di 5-6 giorni su quello normale come un vero e proprio ciclo? Come devo comportarmi? La ringrazio molto per la risposta. Cordiali saluti