Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

19-06-2013

la pillola del giorno dopo altera la normale funzione degli ormoni

Salve mi chiamo Chiara e ho 28 anni, la notte di sabato 1 giugno (il ciclo mi doveva venire circa il 12 giugno, giorno più, giorno meno...) ho avuto un rapporto protetto con mio marito. A fine rapporto, per stare più sicuri, abbiamo riempito il preservato di acqua e ci siamo resi conto che c'era un foro minuscolo (la punta di uno spillo) situata in posizione medio alta e dal quale, premendol zampillava dell'acqua; il serbatoio del profilattico era intatto e conteneva lo sperma. Premendo ancora per localizzare bene il forellino, il preservativo si è rotto completamente. Presi entrambi dal panico ci siamo recati al pronto soccorso e, dopo circa 2 ore, ho assunto la pillola del giorno dopo. I giorni successivi sono stata abbastanza male (nausea, mal di pancia, spossatezza, sbalzi di umore che durano tuttora) e, dopo circa 6 giorni (il 7 giugno) ho avuto il ciclo con 5-6 giorni di anticipo. Le perdite erano meno abbondanti del ciclo normale e, dopo 2 giorni, le perdite si sono bloccate e sono state sostituite da perdite non continue di colore marrone che sono continuate per 3-4 giorni...Devo considerare questo mini-ciclo in anticipo di 5-6 giorni su quello normale come un vero e proprio ciclo? Come devo comportarmi? La ringrazio molto per la risposta. Cordiali saluti
Risposta di:
Dr. Saverio Sinopoli
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Risposta

Non deve fare assolutamente niente, la pillola del giorno dopo le ha semplicemente creato uno squilibrio ormonale, funziona così, che ha determinato le succitate manifestazioni. Con il prossimo ciclo gli ormoni torneranno a funzionare in modo regolare e tutto tornerà nella norma.

dott. Saverio Sinopoli - Centro di Medicina della Riproduzione Nausicaa

TAG: Ginecologia e ostetricia | Organi Sessuali | Salute femminile
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!