Mio padre è affetto da Cirrosi etanolica scompensata con child A5, associata ad encefalopatia epatica portosistemica e multinfartuale. ha anche varici F2 all'esofago ed Eczema agli arti inferiori. ha subito il primo ricovero di 24 giorni a luglio (con gonfiori alle gambe ed accumulo di liquidi; in seguito ha perso 20 chili), di altri 4 giorni due... Leggi di più settimane dopo, poi è stato bene a settembre ed ottobre, ora nel giro di una sola settimana ha avuto due episodi con ricovero, di cui l'ultimo questa mattina. premesso che segue una dieta ferrea e rigorosa, con assenza di sale e riduzione di proteine e segue Terapia con utilizzo di clisteri con laevolac (3 bustine) + normix. non garantendo stabilità la terapia, è possibile alzare la quantità di laevolac per favorire l'evacuazione e tenere sotto controllo l'Ammonio, causa di questi continui scompensi? inoltre, considerati nella norma gli altri valori del Sangue, si può sperare in buone prospettive di vita oppure siamo quasi alla fine? il fegato è quasi alla fine o ci sono ancora speranze? preciso che non ha nè ittero nè ascite e le feci non sono nere. Grazie per l'attenzione.