Salve, è da circa tre anni che soffro di ansia e disturbi ossessivi compulsivi. Sono in terapia da uno psicoterapeuta con frequenza settimanale e con uno psichiatra, il quale mi ha prescritto zoloft 200mg al giorno piu' lexotan tre volte al giorno. Il disturbo, oltre a derivare da ripercussioni infantili, si e' aggravato a causa dello stress,ansia... Leggi di più e pressione del lavoro. Da 15 anni lavoro in un industria metalmeccanica , dove ho mansioni di operatore meccanico e addetto macchine , le quali hanno organi in movimento e necessitano di una notevole attenzione e professionalità. Nel reparto in cui lavoro c'e un rumore assordante che neanche con i tappi si attutisce insieme ad un aria irrespirabile. C'e necessità di presenziare a bordo macchine, ( da 3 a 5 macchine ), 8 ore in piedi con una sola pausa di 30 minuti. Il mio Medico di base, non vedendo miglioramenti, mi ha consigliato di presentare la sua dichiarazione di inidoneità al lavoro, insieme a quelle dello psichiatra e psicoterapeuta, alle R.L.S , sottolineando che con l'assunzione di psicofarmaci non si possono controllare macchine con organi in movimento pericolose e che con la mia patologia dovrei lavorare in un ambiente tranquillo lontano da rumori e pressioni legate alla produzione. Dopo questa descrizione le chiedo se è effettivamente vero tutto ciò che mi ha consigliato il medico di base e, se fosse cosi , esiste una o piu' leggi che mi tutelino in questo discorso ? In più le chiedo a chi dovrei rivolgermi per iniziare questa pratica di cambio mansionamento e soprattutto l'iter giusto da seguire. Grazie in anticipo ,colgo l'occasione per porgere disti