Gent.mo Dott.,desideravo chiederle un consulto in merito in merito a un mio problema di salute relativamente a una ciste splenica alla milza.Ho effettuato la 1° ecografia all'addome il 29/07/2009 e ha rilevato "Milza: presenza di formazione cistica di 38mm. Tutti gli altri parametri sono nella norma.In data 16/02/2010 la 2° ecografia ha rilevato: "presenza di formazione cistica di 38mm".In data 10/12/2010 la 3° ecografia rilevava: "Milza: si conferma la formazione cistica in incremento volumetrico (51mm).In data 20/01/2011 la 4° ecografia rilevava: "Milza: si conferma la cisti splenica in incremento volumetrico (58mm).Tutte le ecografie sono state effettuate con lo stesso ecografo. In data 02/02/2011 la TAC con mezzo di contrasto rileva: "A livello del polo inferiore si evidenzia una formazione allungata con diametro cranio caudale di circa 9 cm e restanti diametri di 5-6 cm. Un sottile sepimento sembra dividere in due la formazione con una porzione superiore di circa 53mm ed una caudale di 37mm circa. La densità della lesione è di base circa 14 HU e non si modifica dopo MDC. Non si osservano calcificazioni nel suo interno o lungo i bordi".Gli esami ematochimici sono nella norma.Desideravo un suo parere in merito alla necessità di intervenire chirurgicamente.La ringrazio della Sua attenzione